Nasce “Polo Ulisse Diffuso”: restare vicini durante l’emergenza CoronaVirus

Nasce “Polo Ulisse Diffuso”: restare vicini durante l’emergenza CoronaVirus

Alla luce dell’attuale situazione di emergenza sanitaria, Polo Ulisse, Centro multifunzionale per le famiglie e il territorio di Trezzano sul Naviglio, a partire dal 16 marzo 2020 ha rimodellato le modalità di sostegno ai minori che frequentano la Scuola Bottega mattutina e il Centro di Accoglienza pomeridiano. A fronte della limitazione dei contatti imposta dalla situazione, abbiamo deciso di dare vita a nuove forme creative per stimolare il contatto a distanza e proseguire i progetti educativi che, con impegno e dedizione, sono stati realizzati e portati avanti nel primo anno di apertura del Polo. 

Prende quindi avvio “Polo Ulisse Diffuso”.

Abbiamo pensato a diverse attività che possono essere svolte online e modulate a seconda dei ragazzi o dei diversi momenti di vita quotidiana. Le attività si possono svolgere individualmente, in piccoli gruppi o in un gruppo allargato virtuale con la possibilità di intercettare anche le famiglie.

I servizi diffusi sono pensati per presidiare tre aspetti che riteniamo, in questo particolare momento, fondamentali:

  • Il benessere psicofisico, ovvero monitorare come stanno i minori da un punto di vista psico-socio-educativo.
  • I legami familiari e sociali, per monitorare eventuali conflitti nati dal costante contatto quotidiano e presidiare situazioni familiari già fragili o compromesse.
  • La didattica, offrendo un supporto concreto ed eventuale un sostegno all’utilizzo delle nuove piattaforme online legate alla scolastica.

In tal senso va anche la ricca proposta di attività e laboratori ludico-creativi gratuiti promossa da Progetto IN&OUT sempre nell’ambito del nostro Centro multifunzionale di Trezzano: Polo Ulisse NON STOPLaboratori on line per un benessere on life! (Scopri di più –> LINK)


Attraverso la definizione del nuovo format “Polo Ulisse Diffuso”, la proposta è quella di accorciare le distanze che lo stato di isolamento sta generando, consentendo la prosecuzione delle attività del Polo Ulisse in modo virtuale e, appunto, diffuso. Il progetto va nella direzione del mantenimento della relazione e della gestione della routine quotidiana, attribuendo un senso al tempo sospeso e consentendo ai ragazzi di confrontarsi in modo costruttivo con la situazione che stanno vivendo. La funzione educativa resta tale, ma aggiunge un valore al suo intervento prendendosi cura dei legami familiari e sociali e stimolando pratiche di mutualità online.

Infatti, mai come in questo momento emerge l’importanza dell’essere comunità!

Non vogliamo quindi interrompere i nostri servizi, ma vogliamo portarli avanti in modalità diffusa, per garantire alle persone che si sono affidate a noi che ci siamo, che non li lasciamo soli, che esiste chi è disposto ad ascoltare le loro paure, a trovare soluzioni per le loro difficoltà. Tutto questo a sostegno dei legami educativi e familiari che riteniamo debbano essere monitorati e preservati, a maggior ragione in un momento così delicato in cui è fondamentale prendere atto dell’esistenza di alcuni rischi sociali che stanno attraversando le famiglie e che potrebbero avere ricadute enormi sul successo formativo, sul benessere psico-socio educativo dei minori e sulla tenuta dei legami sociali e comunitari.

wp_1229749

Lascia un commento