“La relazione al centro” – Webinar gratuito in occasione della conclusione del Progetto SCENA

“La relazione al centro” – Webinar gratuito in occasione della conclusione del Progetto SCENA

“La relazione al centro” – Webinar gratuito in occasione della conclusione del Progetto SCENA

Vi invitiamo a partecipare al webinar gratuito promosso in occasione della conclusione del Progetto SCENA – Scenari di Creative Expression nell’Adolescenza e nell’infanzia. Un progetto organizzato da Associazione Arte in Ascolto per Ripari Cooperativa onlus e sostenuto da Fondazione Maurizio Fragiacomo.

LA RELAZIONE AL CENTRO

Relazione d’aiuto e relazione educativa, musicoterapia e terapie espressive al tempo del COVID-19

.

Giovedì 9 luglio 2020 – Dalle ore 16:00 alle 19:30

ON LINE su ZOOM e YOUTUBE

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA –> bit.ly/progettoscena

INFO: 328 1481701 – riparicooperativa@gmail.com

.

Le indicazioni per seguire tramite diretta YOUTUBE il webinar, saranno inviate contestualmente alla mail di conferma dell’iscrizione.

Un webinar per dare un nome ai fattori che consentono relazioni educative significative e costruttive, e per analizzare come la presenza fisica o la distanza, la vicinanza prossima o da remoto, possono cambiare, rinnovare, mettere a rischio tali relazioni e la loro… scena.

Il convegno online, che ha ricevuto anche il patrocinio da da AIMAssociazione Italiana professionisti della Musicoterapia, racconterà i risultati e successi del progetto SCENA, in dialogo con altre esperienze e testimonianze imperniate sempre sul punto di vista della relazione d’aiuto e di cura.

L’incontro è rivolto a professionisti del settore educativo, curativo, psicologico, sociale, assistenziale, del benessere e della salute; a musicoterapeuti e studenti di musicoterapia; ad amministratori, gestori, coordinatori di enti e servizi.


PROGRAMMA

  • PROGETTO SCENA: ESPERIENZE CON BAMBINI E RAGAZZI
    • Davide Magistroni e Beatrice Maccarini, Coordinatori educativi – La dimensione spazio-tempo nella relazione educativa: l’esperienza dei CAM “Il Centro” di Cesano Boscone e “Polo Ulisse” di Trezzano sul Naviglio.
    • Leonardo Menegola – Armonizzare relazioni: il progetto di musicoterapia con ragazzi al CAM di Cesano Boscone.
    • Gabriele Caporali, Musicoterapeuta SCENA – L’esperienza del Laboratorio di Produzione musicale.
    • Valentina Panarea, educatrice ed insegnante del metodo giocodanza – Gioco, danza e movimento. Emozioni in gioco: l’importanza di educare con e attraverso il corpo.
    • Gabriele Tapella, Psicologo, Centro Accoglienza Minori e Polo Ulisse – Lontani ma vicini? Prossimità, distanza ed esperienze cliniche nei giorni del ‘lockdown’.
  • TAVOLA ROTONDA
    • Carlo Borghetti, Vicepresidente del Consiglio della Regione Lombardia, Componente III Commissione regionale permanente Sanità e politiche sociali.
    • Gabriella Seveso, Professoressa ordinaria di Storia della pedagogia, Università degli studi di Milano Bicocca.
  • DOMANDE E RIFLESSIONI DAL PUBBLICO
  • ESPERIENZE PROGETTUALI CON PERSONE CON DISABILITÀ E ANZIANI
    • Lorenzo Orlandi, Presidente Arte in ascolto.
    • Sara Bezzi, Fondazione Aquilone Cdd Il Sorriso Bruzzano – Il lavoro con persone con disabilità e le loro famiglie: dalla presenza alla distanza e ritorno.
    • Lucia Zecca, Responsabile del servizio educativo, Matteo Fioravanti, Educatore e Arteterapeuta – L’esperienza della Residenza Anziani Arzaga, Comunità Ebraica di Milano, alla luce dell’emergenza Covid.
  • TAVOLA ROTONDA
    • Stefania Borghetti, Psichiatra, DSM, ASST Ovest Milanese, Presidente della Società Italiana Riabilitazione Psicosociale Lombardia.
    • Armando Toscano, Coordinatore educativo Scuola bottega e Scuola leggera, Psicologo di comunità – Cooperativa Ripari.
    • Fabrizia Rondelli, Responsabile Associazione L’Ortica, Milano.

PRESENTAZIONE

Organizzato da Arte in ascolto associazione onlus e Ripari cooperativa onlus

Con la partecipazione di: Il Centro Cesano Boscone, Polo Ulisse Trezzano Sul Naviglio, Fondazione Aquilone Milano – CDD Sorriso, Comunità ebraica di Milano – Residenza Arzaga

SCENA, creato nel 2019 da Arte in Ascolto per Ripari Cooperativa onlus, ha consentito la realizzazione di laboratori di musicoterapia, produzione musicale e gioco-movimento-danza con ragazzi e bambini nell’hinterland milanese. 

Dalle terapie espressive (musicoterapia e danzamovimentoterapia), passando per il gioco e per la produzione di brani musicali originali creati dai ragazzi, alla relazione educativa e d’aiuto, il Progetto SCENA si racconta e dialoga con altre esperienze del territorio, non solo con bambini e ragazzi, ma anche con persone con disabilità e con persone anziane… alla luce di tre mesi di rivoluzione delle attività causatadal Coronavirus.

L’emergenza COVID-19 ha portato misure drastiche e repentine di sospensione di attività educative e curative, divenute improvvisamente invisibili. Relazioni educative-curative in corso si sono trovate sospese, congelate o ‘sanitizzate’. 

Parlare degli approcci e delle metodologie di SCENA alla luce dell’emergenza Covid-19 e delle mutate strategie che questa ha imposto diventa mettere l’esperienza di SCENA in dialogo con altre esperienze di qualità, animate dallo stesso denominatore comune: la relazione d’aiuto, educativa, di cura, in presenza. Per confrontarsi e parlare delle sfide, delle possibilità, delle esigenze e delle risorse di cura, di aiuto e di benessere di specifiche popolazioni e degli operatori.

Sarà un webinar pratico-teorico, un’esperienza di condivisione, a tratti interattiva, aperta ad addetti ai lavori, amministratori e organizzatori, famiglie.

Un’occasione formativa anche per la sua natura partecipata, laboratoriale, aperta: non il solito incontro online frontale e a distanza, ma un incontro ravvicinato tra voci diverse, con tavole rotonde aperte e confronti diretti col pubblico.

Un momento di incontro nel quale, partendo dall’esperienza del Progetto SCENA e dei suoi laboratori, si abbraccia con uno sguardo trasversale diverse esperienze che, in particolare durante l’emergenza-COVID, hanno raccolto la sfida della relazione, provando almeno parzialmente a giocarla, rilanciarla, re-inventarla.

wp_1229749

Lascia un commento